Le birre del Tripel B Fest 2017

Eccovi le birre belghe che saranno disponibili al Tripel B Fest, 26, 27 e 28 Maggio 2017 ai Docks Dora (via Valprato 68, Torino). I marchi sono presentati in ordine alfabetico, e le birre per gradazione alcolica, dalla più bassa alla più alta.

 

 

Se vuoi scoprire tutto sul Tripel B Fest: clicca qui!

 

 

I birrai

Alvinne
Bertinchamps
Bierboom/Vier Monniken
Brugs Bierinstituut
Bryggja
Fort Lapin
Halve Maan
Het Nest
Hof ten Dormaal
Kompel
Ter Dolen
Van den Bossche
Vicaris

 

 

 

 

 

 

 


Alvinne

Famosi per le loro Sour, per le loro buonissime Barrel Aged e per tantissime altre birre, la Brouwerij Alvinne è conosciuta nel mondo della birra belga anche grazie a un appuntamento che è ormai diventato un punto di incontro fisso per gli appassionati: l’Alvinne Craft Beer festival.

Marc DeKeukeleire, noto anche come “The Yeast Whisperer” (L’Uomo che Sussurra ai Lieviti), nel 1 gennaio 2010 ha portato nella Brouwerij Alvinne la sua grande passione: il ceppo di lievito coltivato “Morpheus Yeast”. Un lievito unico nel suo genere, che è stato scoperto e selezionato in anni e anni di ricerca (sui terreni francesi, in Alvernia) grazie all’impegno e alla dedizione che spinge i grandi maestri della birra a lavorare quotidianamente per migliorare lo stile e la qualità dei loro prodotti.

NOVITÁ – Berliner Framboos (Berliner Weisse – Fruit – Lamponi, 4%)

La versione Barrel Aged della Berliner Weiss (20% frumento, 30% segale) con l’aggiunta di lamponi freschi, lasciata a maturare per 10 settimane. Il risultato è una birra bella acida con aroma fruttato di lamponi. Molto leggera (solo 4%), è una birra dissetante, ideale per le giornate calde!

Borinage (Belgian Ale, Grisette, 4,5%)

Lo stile Grisette è quasi scomparso nel mondo della birrificazione, ma era molto popolare nel 18esimo e 19esimo secolo! Questa Borinage è una Grisette a bassa gradazione, chiara e molto dissetante, ricca di luppoli. Simile allo stile Saison, è uno stile che trae origine dai tempi delle industrie minerarie, quando le Grisette venivano bevute dai minatori per rinfrescarsi.

Wild west grape edition (Belgian Sour, Barrel Aged – Uva, 6%)

Ecco l’eccezionale Wild West Grape, affinata in botti di rovere per 16 mesi! Una birra dal sapore molto aspro. Aroma fruttato e fresco di uva scura, vino rosso e mela verde. Al palato si avvertono note di aceto di vino rosso e rovere. Leggermente acida e con un finale secco. Questa birra è davvero rinfrescante!

Birre Alvinne a Torino con Tripel BOmega (Belgian Sour, Blond 6%)

Omega è un prodotto davvero di classe del birrificio Alvinne! Se siete alla ricerca di una birra rinfrescante ed effervescente, dovete provare Omega. I sapori in armonia di agrumi, ananas e mela danno un tocco unico a questa birra.

Dopo la fermentazione con il lievito Morpheus, la birra viene affinata in vasche di acciaio per 6-8 settimane. L’imbottigliamento avviene per gravità con rifermentazione in bottiglia.

Birre Alvinne a Torino con Tripel BSigma (Belgian Sour, Brown 8%)

E’ la più scura delle 3 sorelle Sigma/Phi/Omega. Si avverte un aroma di malto, caramello, legno e bacche scure. Corpo medio e saturazione morbida. Sapore dolciastro del legno, frutti di bosco, malto e una leggera amarezza. Retrogusto dolce-acido.

Dopo la fermentazione con il lievito Morpheus, la birra viene affinata in vasche di acciaio per 8 settimane.

Birre Alvinne a Torino con Tripel BPhi (Belgian Sour, Blond 10%)

Al profumo si avvertono note di agrumi e frutti tropicali, al sapore mela acerba, al palato rimane leggermente asciutta e persistente con un retrogusto leggermente dolciastro.

Dopo la fermentazione con il lievito Morpheus, la birra viene affinata in vasche di acciaio per 6-8 settimane. Durante questo processo, avviene l’acidificazione.


Bertinchamps

Non lontano dalla cittadina di Gembloux, nella parte francofona del Belgio, la famiglia Humblet ha cercato e trovato un sito adatto ad ospitare un nuovo birrificio che continuasse la lunga tradizione di produzione di birra del capostipite, Benoit Humblet: un’imponente fattoria risalente a 700 anni fa.

Il risultato è un fantastico contrasto tra la moderna tecnologia degli impianti e la struttura architettonica antica. Il segreto sta nella alta qualità del prodotto e nel prediligere un modo di fare la birra all’antica, puro malto e luppolo senza l’aggiunta di spezie o additivi.

Bertinchamps 1348 (Pilsner, 5,2%)

La Bertinchamps ci porta una bionda artigianale dal gusto intenso di malto e dal retrogusto agrodolce. Si beve molto facilmente e nonostante la sua alta fermentazione è molto simile alle altre Belgian Pils.

NOVITÁ – Bertinchamps Blanche (Blanche/Witbier, 5,2%)

Se siete in cerca di una blanche, nella Bertinchamps troverete la classica bianca belga: torbida, fresca, a base di frumento con coriandolo e bucce d’arancia. Un Witbier d’eccellenza!

Bertinchamps Pamplemousse (Belgian Ale, Fruit, 5,2%)

Una birra bionda dal colore arancio dorato con una schiuma bianca e persistente. L’aroma è di pompelmo e zenzero. Il gusto è secco, pompelmo, zenzero e luppolo. Piacevolmente leggera!

Bertinchamps Blonde (Belgian Ale, Blond, 6,2%)

La caratterizzano un sentore di paglia appena tagliata, un aroma di cereali tostati e una leggera nota pepata. È una birra equilibrata con un retrogusto amaro e una schiuma densa e morbida, perfetta per le degustazioni.

Bertinchamps Brune (Belgian Ale, Dubbel, 7%)

La caratterizzano la schiuma cremosa e finemente compatta, il colore scuro e l’odore di caffè. È una birra equilibrata, densa, con un gusto dolce e per nulla acido. È presente una leggera nota di cioccolato fondente come retrogusto finale.

Bertinchamps Triple (Belgian Ale, Tripel, 8%)

Una birra densa, bionda, leggermente torbida, abbastanza dolce ma con un piacevole retrogusto amaro. Avvolgente, voluttuosa, rinfrescante, con discrete note caramellate.

Ha vinto il premio ‘Superior Taste Award 2014 ITQI (International Taste & Quality Institute).”


Bierboom/Vier Monniken

Bierboom ha iniziato la sua attività 23 anni fa come tipico ‘café’ belga. Nel 2008 si trasforma in beershop con area di degustazione. Per far fronte alla richiesta sempre più insistente da parte dei clienti, iniziano a fare qualche prova di birrificazione: il risultato, di collaborazione in collaborazione, è davvero stupefacente!

Triple B (Belgian IPA, 6,5%)

Le 3 B stanno per Bryggja, Bierboom e Bear (orso), l’animale simbolo di Bruges e presente sull’etichetta. E’ è stata presentata al festival della birra di Bruges nel 2015. L’obiettivo era di creare una IPA molto facilmente accessibile (amara, ma non troppo, IBU 58) che può essere vista come un primo passo per conoscere meglio questo stile di birra.

Sono stati usati solo luppoli belgi: Target e Fuggles.

NOVITÁ – Bierboom Imperial Porter (Porter, Imperial, 10,2%)

Birra scura dal sapore di cioccolato, caffè e vaniglia. Dieci gradi per questa birra bellissima e complessa, perfetta con grigliate di pesce o come birra da dessert, abbinata a del cioccolato!

NOVITÁ – Vier Monniken Monachus VIII (Belgian Ale, Tripel, 8%)

Una Tripel bionda da 8% fatta con tre tipi di malto e tre tipi di luppolo. La Monachus VII è una vera e propria Tripel belga, in tutto e per tutto! Rinfrescante con un leggero sentore citrico, ottima per aperitivi e con il pesce.

NOVITÁ – Vier Monniken Monachus XII (Strong Dark, 12%)

Una birra complessa, scura e forte. Ben sette tipi di malto e due luppoli la rendono intensa: eppure per essere una birra da 12% si fa bere senza appesantire! Abbinatela a stufati o a dessert al cioccolato.


Brugs Bierinstituut

Il Brugs Bier Instituut di Eli Noe nasce come laboratorio di birrificazione che intende sperimentare nuove ricette e diffondere l’arte di gustare le birre belghe.
Eli ha scoperto la sua passione per la birra belga nel 2001 nel famoso pub ” ‘t Brugs Beertje”. Durante gli anni in cui sviluppava la sua sensibilità al gusto, attraverso esperienze nel settore della ristorazione a Bruges, la sua passione continuava a crescere. Così, ha iniziato a studiare l’arte del fare la birra. Ha frequentato due importanti accademie di birrificazione e di degustazione della birra e poi ha fondato il Brugs Bier Instituut. Tutte le sue etichette sono legate a storie particolari di Bruges!

De Witte Zwaan (Blanche/Witbier, 5%)

Il nome è legato ai leggendari cigni bianchi di Bruges. E’ una birra torbida con 30% di frumento e 2 tipi di malto tipo Pilsner. L’aroma è speziato grazie all’uso di camomilla e del luppolo tedesco Hallertau Perle. Il lievito le dona un aroma fruttato di banana e un tocco dolce grazie all’uso di miele d’Acacia.

Galbert van Brugge 2015 (Flanders Red-Brown, 6%)

Etichetta dedicata ad uno dei primi “cronisti” del mondo, che documentò l’assassinio del Conte ‘Karel de Goede’ (‘Carlo il Buono’), nel 1127. E’ una ‘Vlaams Roodbruin’ invecchiata in botti di quercia francesi per 8 mesi. Questa fermentazione mista produce una combinazione molto complessa di aroma: dolce, acido e fruttato. Inoltre, i malti usati creano un gusto leggero di caramello.

Basilius (Belgian Ale, Amber, 7%)

Il nome viene dal santo Basilius di Caesarea che viveva in Cappadocia nel 4° secolo e del quale le vertebre (presunte) sono conservate come reliquia a Bruges, nella chiesa del ‘Burg .

Una birra scura-ambrata limpida, Leggeri aroma e gusto di caramello con un finale amaro.

NOVITÁ – Basilius Special Edition (Belgian Ale, Amber – Extra Hopped, 7%)

Novità assoluta! La Basilius, grazie al dry hopping con il luppolo Amarillo, si esalta. Il risultato è un intensificato aroma fruttato, completato da un tocco di arancia.

De Zwarte Zwaan (Stout, 8%)

Fra i cigni bianchi di Bruges, un giorno del 2015 ne comparve uno nero, e il fatto destò clamore nella popolazione. Una birra scura con aroma dominante di cioccolato e caffè. I malti d’orzo ‘cioccolato’ e ‘black’ donano un gusto leggermente amaro, rinforzato dal luppolo Fuggles che produce un amaro ben presente. Inoltre l’aggiunta di vaniglia Bourbon del Madagascar regala la nota dolce e floreale.

Den IJzeren Arm (Belgian Ale, Tripel, 9%)

Soprannome di Baldovino I, primo Conte delle Fiandre famoso per aver affrontato e ucciso un orso nei boschi intorno Bruges (ecco perché c’è anche un orso rappresentato sull’etichetta).

E’ una Tripel con 4 grani e dryphopping. Ci sono 2 luppoli, Styrian golding e Challenger.


Bryggja

Bryggja è un microbirrificio artigianale di Bruges; nasce dalla passione di 4 amici per il buon bere! Dopo tanta dedizione, nel 2012, partecipano ad un concorso per ‘homebrewers’ e la loro Tripel vince il premio più ambito. Usano solo luppoli belgi (e questo è abbastanza raro) e usano solo prodotti naturali. Il nome Bryggja deriva dalla lingua “Oud-Noors” (norvegese antico) e significa molo. Si dice che il nome della città di Bruges abbia questa origine.

 

Linea “Mysticum”: una folle black metal band Norvegese che con le sue innovazioni ha sconquassato la scena musicale e ispirato generazioni di band successive incontra un piccolo birrificio artigianale belga e il risultato è…assolutamente sorprendente! Così nasce la linea Mysticum+Bryggja “Crypt of Beer”!

Mysticum Cosmic Ale (Belgian Ale, Blond, 4,7%)

Colore dorato, aspetto leggermente opaco ed una schiuma perfetta: si tratta di una birra ad alta fermentazione, meravigliosamente fresca e ben bilanciata.

L’aroma leggermente fruttato di albicocca è dato da una grande varietà di malti, erbe e luppoli belgi. Retrogusto amaro per un’ottima chiusura.

Mysticum Cosmic Tripel (Belgian Ale, Tripel, 9,99%)

Birra ad alta fermentazione dal colore ambrato e schiuma cremosa. Aroma di malto e caramello e sapore di miele sono dovuti alla combinazione eccezionale di luppoli e malti freschi del Belgio. Retrogusto leggermente amaro.

Bryggja Amuse (Belgian Ale, Blond, Speziato, 6,5%)

Birra lanciata nel 2014 e subito di gran successo. Nessun luppolo amaro, solo 2 luppoli per l’aroma, e 3 spezie, di cui 2 poco usate per la birrificazione, che donano un leggero gusto amaro, stimolano la digestione e fanno venir fame. E’ ideale come aperitivo!

Bryggja Bruin (Belgian Strong Ale, Brown-Dark, 8%)

Ultimo arrivata del birrificio Bryggja: un birra scura, realizzata con una selezione particolare di spezie.

Il risultato è una birra corposa equilibrata, con un tocco leggermente speziato.

Bryggja Tripel (Belgian Ale, Tripel, 8,5%)

Contiene più luppoli di una Tripel classica, ma rimane una birra molto bilanciata. Non sono usate spezie e il gusto speziato deriva dal lievito.

Nel 2013 & 2014 ha vinto la medaglia d’argento al Digital Belgian Beer Awards Festival davanti alla Duvel. Sofie Vanrafelghem (influente zytologa belga) ne parla così: “Nel naso si sente un aroma di luppolo molto piacevole e un po’ di frutta. Molto fresca, ma nello stesso tempo un gusto corposo, leggermente amaro… Un vincitore strameritato”.


Fort Lapin    

Il nome Forte Lapin fa riferimento al posto in cui sorge: Fort Lapin era una fortezza costruita nel 1664 per proteggere i commerci di Bruges. L’ edificio militare è da tempo scomparso, ma il quartiere, e quindi la nuova fabbrica di birra, porta ancora il suo nome.  Il birrificio è stato fondato dal mastro birraio Kristof Vandenbussche nel 2011. Dopo anni di sperimentazioni, Kristof ha deciso di condividere le sue creazioni con il grande pubblico. Con crescente successo!
Il segreto sta nella alta qualità del prodotto che è frutto della grande esperienza e maestria nella creazione della ricetta e nell’utilizzo delle migliori materie prime come il luppolo che è personalmente selezionato nelle fattorie di luppolo belghe.

Fort Lapin Wit (Blanche/Witbier 5%)

Birra chiara e leggera: la classica blanche belga, fresca e dal gusto agrumato. Dissetante, beverina, splendida! Una delle più apprezzate di Fort Lapin.

NOVITÁ – Fort Lapin Kriek (Kriek, 5%)

Birra basata sulla  molto apprezzata Witbier di Fort lapin (30% frumento).  L’uso di ciliegie vere crea un gusto dolce-acido unico e un colore fantastico!

Fort Lapin Rouge (Belgian Ale, Amber 6,5%)

Birra ambrata dal corpo leggero. Grande equilibrio fra dolce e amaro nel finale.

Fort Lapin birre belghe da Bruges disponibili a Torino da Tripel B - Best Belgian BeersFort Lapin Tripel (Belgian Ale, Tripel 8%)

Una Tripel prodotta con l’aggiunta di coriandolo e di malto di frumento: è una tripel che ricorda una weiss. Anche il luppolo contenuto, prodotto in Belgio ma di una varietà tipica della Stiria (Slovenia), è normalmente usato per la produzione di weiss.

Fort Lapin birre belghe da Bruges disponibili a Torino da Tripel B - Best Belgian BeersFort Lapin Quadrupel (Belgian Strong Ale, Quadrupel 10%)

Birra scura e speziata per la quale vengono utilizzati 8 tipi di malto. Spezie come i chiodi di garofano, vaniglia, coriandolo e cannella caratterizzano il gusto della Fort Lapin Quadrupel davvero piacevolmente.


Halve Maan

Proprietari dello storico marchio “Straffe Hendrik”, la più popolare tripel di Bruges, i Maes sono riusciti negli anni a mantenere alto l’onore di Bruges con le loro creazioni classiche innaffiate da un pizzico di follia. Sono famosi in tutto il mondo per la loro ultima “pazzia: la creazione di un birrodotto sotterraneo a Bruges, inaugurato lo scorso anno, che trasporta ogni giorno litri e litri di birra dalla fabbrica direttamente agli spillatori del locale in centro città!

Le birre De Halve Maan a Torino con Tripel B - Best Belgian Beers distributore di Birra Belga a Torino: Brugse Zot e Straffe HendrikBrugse Zot Blond (Belgian Ale, Blond, 6%)

Una magnifica birra biondo-dorata ottenuta seguendo un metodo di preparazione unico e nel rispetto della tradizione.

Le birre De Halve Maan a Torino con Tripel B - Best Belgian Beers distributore di Birra Belga a Torino: Brugse Zot e Straffe HendrikBrugse Zot Dubbel (Belgian Ale, Dubbel, 7,5%)

La Dubbel è una birra leggermente più forte della Blond, dotata di uniche note di amaro. Si accompagna molto bene con stufati, con diversi tipi di formaggi e dessert preparati con cioccolato fondente.

NOVITÁ – Straffe Hendrik Wild 2017 (Belgian Ale, Tripel, 8%)

Versione Wild dell’amatissima Straffe Hendrik Tripel, è una birra potente, ad alta fermentazione: una Tripel realizzata con sei differenti tipi di malto e arricchita da note di luppolo. La particolarità della versione “Wild” sta nell’uso di lieviti “selvaggi” (da cui il nome), i Brettanomiceti. E’ prodotta in piccole quantità solo in alcuni periodi dell’anno.

Le birre De Halve Maan a Torino con Tripel B - Best Belgian Beers distributore di Birra Belga a Torino: Brugse Zot e Straffe HendrikStraffe Hendrik Tripel (Belgian Ale, Tripel, 9%)

Una birra potente, ad alta fermentazione: una Tripel realizzata con sei differenti tipi di malto e arricchita da note di luppolo.

Le birre De Halve Maan a Torino con Tripel B - Best Belgian Beers distributore di Birra Belga a Torino: Brugse Zot e Straffe HendrikStraffe Hendrik Quadrupel (Belgian Strong Ale, Quadrupel, 11%)

Splendida quadrupel dal bellissimo color tonaca di frate con riflessi rosso borgogna; la schiuma beige chiara è cremosa, compatta e molto persistente. L’aroma offre un bel bouquet pulito ed abbastanza complesso: ciliegia sciroppata, uvetta, pera, speculoos (tipico biscotto a base di cannella), zucchero candito. In sottofondo ci sono sentori di marzapane e nocciola, con qualche ricordo di amaretto.


Het Nest

Più di 10 anni fa 8 amici fondarono una associazione di assaggio delle birre a Turnhout, nella provincia di Anversa. In pochi anni il gruppo ha creato una gamma di ottime birre che presto si sono distinte nel mercato belga e nel mercato internazionale, dagli Stati Uniti al Giappone.
Le loro straordinarie creazioni nel nome e nella grafica si ispirano alle carte da gioco, in onore al fatto che nella loro città, Turnhout è stata fondata la fabbrica di carte da gioco “Cartamundi”, leader a livello mondiale nella produzione di carte per giochi da tavolo.

NOVITÁ – Four Aces White IPA (Belgian White IPA, 5,3%)

Una birra bianca con forte aroma luppolato, confermato dal gusto: una vera e propria White IPA! Dissetante e con un forte retrogusto citrico.

Pokerface (Blanche/Witbier, 5,5%)

Una belga al frumento con leggero aroma di banana. Al palato è morbida, con un retrogusto leggermente amaro e un tocco di limone. La birra ideale per dissetarsi d’estate!

Schuppenboer (Belgian Ale, Tripel, 8,5%)

Fante di Picche è una Tripel:  la terza Tripel di Het Nest, nata dai vari esperimenti di birrificazione, che si ispira a “La Chouffe”.

L’uso di coriandolo e luppolo Cascade dà alla birra il suo tocco fruttato.


Hof ten Dormaal

La Brouwerij Hof ten Dormaal, situata nella valle della Dyle, è stata fondata da André Janssens. Dopo varie disavventure, l’incontro con il Mastro Birraio Pietro Kindt lo porta a cambiare del tutto lavoro e a concentrare il suo interesse e le sue energie nella produzione di birra belga e nella continua ricerca di tecniche sempre nuove.

André trasforma così una fattoria, plasmandola con la passione per il mondo della birra e riconvertendone i terreni per la produzione di birra belga a tempo pieno. Malto, luppolo e orzo provenienti dalla stessa fattoria, a “chilometro zero”: un sogno per ogni Birraio che si rispetti!

Saison (Saison, 5,5%)

Particolarissima Saison dal colore dorato e un velo di schiuma bianca, aroma di fieno ed erba e componente fruttata che vira al limone. Al palato limone, ribes e, sempre ben presente, il malto. RInfrescante, con una chiusura secca e amara.

Politician (Belgian IPA,5,5%)

Una IPA che è un po’ come un politico: promette un bel bouquet di fiori con il suo aroma, e si rivela amara nel finale, con una lieve nota di acidità. Nel dare il nome a questa birra non si può dire che i ragazzi di Hof Ten Dormaal non siano dotati di ironia!

BARBERA | Bevi con il Mastro Birraio: Hof Ten Dormaal | Da Tripel B assaggiamo le migliori birre belghe a Torino di Hof Ten DormaalBarbera (Belgian Wild/Sour Ale, Uva Barbera 6%)

Ottenuta facendo maturare la birra per sei mesi in barriques di rovere, aggiungendo uve Barbera Superiore. Al naso ed al gusto, la buccia dell’uva è evidente. Bella acidità grintosa.

NOVITÁ – LBF 16 (Stout, Sour, Barrel Aged, 9,3%)

LBF sta per Leuven Innovation Beer Festival, il festival sull’innovazione nella birra organizzato da Hof Ten Dormaal. La LBF è una Imperial Stout lasciata maturare in botte di Bordeaux per donarle una nota acida. Il risultato? Una birra straordinaria e fuori da tutti gli schemi!

Barrel Aged Armagnac (Strong dark, Barrel Aged 12%)

Fa parte della collezione limitata delle bionde maturate nel corso di diversi mesi in botti utilizzate da produttori di distillati o vini liquorosi come Gin, Cognac, Madeira, Porto, Sherry, Whisky.

La maturazione avviene in maniera del tutto naturale: tutti i sapori delle birre provengono solo dalle botti e non vengono aggiunti ingredienti extra.


Kompel

Kompelbier nasce dalla passione di Ronny e Sandro, due giovani imprenditori della città di Eisden-Maasmechelen. Siamo nel pieno della zona mineraria del Limburgo, Belgio orientale. I loro nonni, greci e italiani rispettivamente, erano emigrati lì negli anni ’50 per lavorare nelle miniere.

Alla ricerca di un legame con la loro storia e con il territorio, i ragazzi di Kompelbier hanno pensato di unire le forze per iniziare a fare birra. Prima in casa, come tanti. Poi il passo successivo, la svolta: contattare dei birrai più esperti per produrre la loro birra. Prima la brouwerij Anders e poi, dal 2016, la brouwerij Ter Dolen, birrificio d’abbazia a Limburg.

NOVITÁ – Kompel Kriek (Belgian Ale, Kriek, 3,5%)

Novità assoluta! Una birra basata sullo stile Lambic. Colore profondo rosso e aroma fruttato con un leggero sapore acido.

Kompel Bovengronds (Belgian Ale, Blond, 6%)

“Bovengronds” (significa “in superficie”, “sopra la terra”) è la prima birra di Kompel, nata nel 2015. Una birra bionda, ad alta fermentazione e con rifermentazione in bottiglia, fatta con 2 tipi di malto e 4 tipi di luppolo. Una classica bionda belga: un po’ corposa e con note fruttate.

Kompel Ondergronds (Belgian Ale, Dubbel, 6%)

“Ondergronds” (significa “sotto terra”) è la loro seconda birra. Recentissima, è nata solo nel 2016. Una birra scura sempre di 6%, ad alta fermentazione e con rifermentazione in bottiglia. La Ondergronds è fatta con 3 tipi di malto e 2 luppoli. Un amaro piacevole e un po’ speziato, con note di caramello…come nella buona tradizione.

NOVITÁ – Kompel Bellefleurs (Belgian Ale Blond with Honey, 8%)

Novità Assoluta! Una birra al miele ad alta fermentazione, con rifermentazione in bottiglia. Il sapore di miele è chiaramente presente, in parallelo al coriandolo e al limone. Il miei viene dal National park Hoge Kempen / Mechelse Heide. Questa birra è stata prodotta in onore dei 30 anni dalla chiusura delle miniere di carbone a Eisden!


Ter Dolen    

La produzione avviene all’interno di una meravigliosa tenuta, trasformata nel 1994 in un vero e proprio birrificio a conduzione familiare moderno e tecnologico: osservare gli impianti di produzione di birra immersi nelle mura secolari di questo castello del Limburgo è davvero un’esperienza unica!

Le birre belghe di Ter Dolen sono prodotte con estrema cura e attenzione per la qualità, completamente all’interno del castello.

Tutte le birre Ter Dolen sono state riconosciute a livello internazionale come “Abbey Beer” (birre d’abbazia). Dal 2008, Ter Dolen Blond, Donker, Tripel e Kriek sono state addirittura le prime birre del Limburgo a poter vantare l’etichetta “Recognised Belgian Abbey Beer”.

Ter Dolen Kriek (Kriek, Abbey 4,5%)

Estremamente beverina, la Kriek è una birra fruttata dal colore rosa rubino. E’ prodotta con una varietà di malto e due di luppolo, con l’aggiunta di ingredienti speziati (come il coriandolo e le bucce d’arancia), miscelate al succo fresco di ciliegia.

E’ una vera birra dolce, ma permette anche di essere abbinata con il prosecco, creando un cocktail davvero unico e dissetante.

Ter Dolen Armand (Belgian Ale, Blond, Extra Hop, Abbey 7%)

Colore leggermente opaco, schiuma bianchissima e aroma molto fruttato grazie al dryhopping e al luppolo americano Cascade. Assaporando questa birra siamo accolti un bel bouquet fruttato di agrumi, pompelmo e luppolo, mentre il retrogusto è particolarmente piacevole poiché non resta troppo amaro. Medaglia d’oro alla Brussels Beer Challenge del 2012!

Ter Dolen Tripel (Belgian Ale, Tripel, Abbey 8,1%)

Ter Dolen Tripel garantisce una vera e propria “full experience”, gusto corposo e intenso aroma fruttato. Rappresenta l’eccellenza birraia dell’abbazia di Ter Dolen. Il suo sapore pieno ed il suo forte carattere la abbinano piacevolmente a preparazioni ricche a base di carni rosse ed affumicate e formaggi speziati.

NOVITÁ – Ter Dolen Tripel 4 Years (Belgian Ale, Tripel, Aged, 8,1%)

Una vera chicca da Ter Dolen: la loro già straordinaria Tripel, invecchiata per ben 4 anni nelle cantine del Castello. Un’esperienza magnifica in edizione limitata!


Van den Bossche

Le birre dello storico birrificio Van Den Bossche sono prodotte da sempre usando l’acqua di una sorgente che si trova al centro del villaggio di Sint – Lievens -Esse, cui storicamente sono stati attribuiti poteri di guarigione. La Pater Lieven è stata prodotta per la prima volta nel 1957 per la festa di San Livinius, patrono di Sint – Lievens – Esse e da allora è diventata una birra molto popolare per il gusto complesso ed equilibrato, tipico dello stile tradizionale delle Belgian Ale. La “Buffalo” è la birra più antica ancora prodotta dal birrificio Van den Bossche e la sua storia risale al 1907, quando il circo americano “Buffalo Bill” installò le sue tende nella piazza del piccolo villaggio. I lavoranti del birrificio chiesero ad Arthur se potessero andare allo spettacolo pomeridiano del circo e pagarono un ragazzo per guardare il bollitore sul fuoco. Il giovane agitò poco la birra che andò bruciata, ma il mastro birraio la lasciò fermentare. Il risultato fu una birra più pesante e con un sapore leggermente bruciato. La birra da allora fu venduta con il nome di “Buffalo” ed è oggi prodotta con malti speciali per ottenere lo stesso gusto.

Pater Lieven Wit (Blanche/Witbier 4,5%)

Prodotta nel rispetto della tradizione, risulta una birra opalescente, dalla schiuma molto aderente e compatta, fresca e dissetante. Il gusto agrumato è ben equilibrato con gli aromi del luppolo e del malto.

Pater Lieven Blond (Belgian Ale, Blond 6,5%)

Birra dallo stile d’Abbazia, rifermentata in bottiglia.

Il colore è biondo dorato, la schiuma bianca e persistente ed il perlage ben equilibrato. Al naso offre degli odori speziati, floreali e luppolati. Il gusto dolce rivela note di coriandolo ed agrumi con un retro-gusto amaro e speziato.

Pater Lieven Bruin (Belgian Ale, Dubbel 6,5%)

Birra dallo stile d’Abbazia, ad alta fermentazione, viene fatta rifermentare in bottiglia. Colore marrone scuro, sviluppa una schiuma compatta e persistente, dal profumo fruttato (albicocca, pesca, pera e frutta esotica). Dal gusto fruttato, ampio e pieno, si passa ad un retro-gusto piacevolmente amaro.

Buffalo 1907 (Belgian Ale, Brown 6,5%)

Birra dal colore marrone scuro, tonaca di frate, schiuma fine e non molto persistente, con un naso subito spiccato di malto, frutta secca tostata, e una punta di frutta rossa matura. Il corpo è leggero, molto snello e fresco. Al gusto emerge un mix gradevole di frutta rossa, noci e mandorle tostate e una punta di erba medicinale nel finale.

Buffalo Bitter (Belgian Bitter Ale, Blond 8,5%)

Il color dorato intenso e la schiuma fine e persistente ne accompagnano gli aromi erbacei e resinosi. Il gusto pieno, fortemente amaro e secco, lascia dietro di sé un lunghissimo piacevole retrogusto erbaceo e speziato. L’elevato grado alcolico ne completa l’armonia e la piacevolezza.

Pater Lieven Tripel (Belgian Ale, Tripel 8%)

Birra dallo stile d’Abbazia, rifermentata in bottiglia. Il colore è biondo-ambrato e ha una bella schiuma persistente. Il profumo è dominato da un amaro piccante, completato da aromi floreali. Al primo assaggio prevale la dolcezza del malto e l’alcol, poi il gusto evolve in un amaro intenso che domina anche il retrogusto.

Buffalo stout (Imperial Stout 9%)

Una vera birra “Stout belga”, dal colore marrone scuro con la schiuma color crema. Il gusto ha una struttura complessa: prima piccante (soprattutto cannella e macis, fiore della noce moscata), poi biscotto e alcool, infine si percepisce il gusto fruttato – pera per dargli un nome.

Il sapore è un buon equilibrio tra caffè dolce e amaro, ma al retrogusto rimane per lo più il caffè.

Buffalo Grand Cru (Imperial Stout, Barrel Aged, 9%)

La birra di base è la Buffalo Stout, poi fatta maturare per 10 mesi in botti di vino Bordeaux acquistate a Pauillac dallo Château Grand Puy Ducasse.

L’aroma è complesso: prima speziato, poi biscotti e frutta matura. Finale lungo che lascia nella bocca una sensazione fresca. Oltre ad accompagnare molto bene tutte le carni rosse o i formaggi forti è perfetta come birra da meditazione dopo un pasto!


Vicaris    

Vicaris è un birrificio a conduzione familiare, nato dalla passione per la birra del fondatore Vincent Dilewyns e delle sue quattro figlie, in particolare Anne-Cathérine e Claire Dilewyns. Anno dopo anno, la famiglia Dilewyns ha saputo lanciare tante proposte diverse e tutte le etichette si sono conquistate attestati di stima e plausi dal mondo della birra belga. Nel 2011 arriva il fatidico passo: aprire uno stabilimento proprio. Nasce così Vicaris, birrificio ultra-moderno sito a Dendermonde (Fiandre Orientali).
Al giorno d’oggi, Vicaris è gestito da Vincent e dalle sue due figlie Claire e Anne-Cathérine, recentemente entrata nella “Top 30” dei migliori giovani imprenditori europei secondo la rivista Forbes. Producono cinque birre: Tripel, Generaal, Winter, Tripel/Gueuze e Quinto.
Tutte le birre Vicaris sono al 100% naturali, non filtrate, non centrifugate e non pastorizzate.

Vicaris Quinto  (Belgian Ale, Blond 5%)

Solo cinque gradi per questa rinfrescante birra prodotta con attrezzature made in Italy: una delle più amate di Vicaris! Quinto è una birra bionda ad alta fermentazione con rifermentazione in bottiglia. E’ basata sulla stessa ricetta della Tripel e ne condivide: la morbidezza, l’accessibilità e il ricco aroma – ma ha solo 5%!

NOVITÁ – Vicaris Tripel Geuze 2017 (Belgian Wild/Sour Ale, Blend Tripel Geuze,7%)

Frutto del matrimonio gueuze/tripel, si rinnova ogni anno: eccovi in anteprima l’edizione 2017! Le caratteristiche morbide e fruttate derivano dalla Tripel, controbilanciate dalla freschezza e dalla sottile acidità tipica delle Gueuze. Una combinazione da provare assolutamente che saprà affascinare tutti: gli amanti delle Tripel adoreranno le note piacevolmente differenti dal solito, mentre gli appassionati delle Gueuze potranno degustare una birra dal tocco acido ma dalla consistenza morbida e strutturata.

Vicaris Tripel (Belgian Ale, Tripel 8,5%)

E’ la “signature beer” di Vicaris, una Tripel elegantemente bilanciata e con un tocco fruttato. Molto “accessibile”, non troppo amara né troppo dolce, è perfetta per qualsiasi BeerLover. Il gusto che rimane in bocca è il magnifico risultato della ricchezza del luppolo e del malto!

Vicaris Generaal (Belgian Strong Ale, Brown-Dark 8,8%)

E’ una rossa con una magnifica schiuma dalla tinta crema. Corposa e dal carattere pronunciato, è adatta ai BeerLover esperti che subiscono il fascino delle scure: ameranno il sapore caratterizzato dall’uso di diversi luppoli e malto tostato!

Vicaris Winter 15 (Belgian Ale, Winter, 10%)

E’ una birra scura con un range di gusto davvero sorprendente. Questa birra invernale è l’unica della gamma Vicaris a pregiarsi dell’uso di particolari spezie – perfette per riscaldare il palato e il cuore durante le serate invernali! E’ disponibile in quantità limitate e solamente durante l’inverno.

NOVITÁ – Vicaris Lustrum (Belgian Strong Ale, Blond, 10%)

Lustrum, cioè “cinque anni” in Latino: ecco la birra per celebrare i cinque anni del birrificio Vicaris, prodotta nel 2015! Una Strong Ale bionda, da 10%, che assomiglia ad una Tripel. Molto ben bilanciata e dal gusto leggermente fruttato, conclude con una nota leggermente amara e secca.

 

No Comments

Post a Comment